Se per qualsiasi motivo il Cliente non fosse soddisfatto del proprio acquisto può rendere il prodotto precedentemente acquistato tramite richiesta scritta alla mail panelli.alberto@virgilio.it entro 14 giorni dal ricevimento della merce. Alla richiesta del Cliente, calzaturepanelliroma.com invierà il numero autorizzazione al reso (NR) per far rientrare la merce. Il Cliente ha due possibilità di reso: -Reso per rimborso: L’importo verrà restituito al cliente attraverso un bonifico bancario al conto personale. Il rimborso verrà ultimato quando i nostri magazzini riceveranno la merce concordata e, una volta controllata, si procederà alla restituzione. -Reso per cambio merce: calzaturepanelliroma.com garantisce al Cliente il reso per cambio articolo o taglia acquistando un prodotto che sia di pari o superiore importo a quello precedentemente speso senza alcuna restrizione di stagionalità, saldi e sconti eccezionali. Ogni reso deve essere conforme alle regole imposte da calzaturepanelliroma.com: -Per ogni articolo di calzatura, l’Azienda applica un sigillo di protezione fin quando possibile, che NON deve essere alterato, manomesso o rimosso in alcun modo, pertanto le calzature dovranno essere restituite con le suole interamente pulite e senza alcun segno. - Eventuali altre spese di spedizione da parte di calzaturepanelliroma.com saranno valutate per l’addebito al cliente. Ogni reso inviato ad calzaturepanelliroma.com dovrà essere spedito attraverso il cartone originale con chiusura a prova di manomissioni e con ogni oggetto appartenente agli articoli spediti (involucri-carte-documenti-accessori). Verrà indicato tramite mail il corriere con cui effettuare la spedizione, se diverso, la spedizione non verrà accettata. Ogni reso verrà controllato da addetti a conferma dell’accettazione. calzaturepanelliroma.com non intende accettare resi non conformi alle regole sopra elencate, a tal punto, la merce verrà restituita al mittente con addebito dei costi di spedizione.    

Informazioni riguardanti la risoluzione online delle dispute ai sensi dell'Art. 14 Par. 1 dell'ODR (Online Dispute Resolution Regulation):

La Commissione Europea assegna ai consumatori la possibilità di risolvere online le dispute, ai sensi dell'Art. 14 Par. 1 dell'Online Dispute Resolution (ODR) su una delle sue piattaforme. La piattaforma (http://ec.europa.eu/consumers/odr) serve come un luogo in cui i consumatori possono cercare di raggiungere accordi stragiudiziali sulle controversie derivanti da acquisti on-line e da contratti di servizio.